EuroHealth%reg;
EuroHealth®
 
   
EuroHealth%reg; EuroHealth%reg; EuroHealth%reg; EuroHealth%reg; EuroHealth%reg;
ALKYROL®   [Print this page]

Per secoli l’olio di fegato di squalo è stato utilizzato come rimedio terapeutico dai pescatori Scandinavi. Veniva usato come topico per guarire ferite e tagli, o per via orale come rimedio contro le malattie o altri disturbi.

Cosa sono gli Alchigliceroli?
Gli Alkyglycerols sono una famiglia di composti che stimola l’attività funzionale del sistema immunitario. Essi sono presenti in considerevole quantità nel latte materno, nel fegato, nella milza e midollo osseo.

Oltre 50 anni di Ricerca e Studi Clinici
Gli effetti terapeutici degli alchigliceroli sui tessuti del corpo umano sono confermati da cinquanta anni di approfonditi studi clinici e di laboratorio. Nel 1952 una giovane dottoressa svedese, Astrid Brohult, scoprì che il midollo estratto dalle ossa bovine somministrato a bambini affetti da leucemia, stimolava la produzione di globuli bianchi. In seguito fu dimostrato che il fattore stimolante era un gruppo di sostanze conosciuto col nome di Alchigliceroli.

ALKYROL® è il risultato della cooperazione tra gli scienziati svedesi Astrid Brohult e Sven Brohult, e un’importante società farmaceutica svedese

Applicazioni Cliniche
ALKYROL® ha i seguenti effetti positivi:
• Proprietà di stimolazione del sistema immunitario
• Riduzione dello stress ossidante e dei radicali liberi nella pelle (“anti-invecchiamento”).
• Potenziamento della produzione di leucociti, eritrociti e trombociti.
• Rinforzo della salute delle cellule dopo i danni causati da trattamenti di radio-terapia.
• Effetti positivi contro la riduzione dei leucociti durante e a seguito di trattamenti di chemioterapia e radio-terapia.
• Effetto anti-batterico su una vasta specie di batteri, effetto anti-virale ed inibitorio sui funghi.
• Miglioramento delle condizioni delle ferite a lenta guarigione.
• Eliminazione di metalli pesanti, tossine e pesticidi accumulati nel sistema circolatorio.

Alchigliceroli: Effetti Benefici
• Miglioramento delle difese immunitarie e conseguente minimizzazione degli effetti di influenze, raffreddori ed infezioni.
• Garanzia di ottima efficienza mentale.
• Proprietà anti-invecchiamento della pelle.
• Riduzione degli effetti collaterali da trattamenti di chemioterapia e radioterapia.
• Supporto complementare alle tradizionali terapie curative del cancro/Inibitore di tumori.
• Miglioramento di stati infiammatori quali asma, psoriasi e artriti.
• Accelerazione della guarigione delle ferite.
• Rimozione di metalli pesanti (es. mercurio), pesticidi ed altre tossine dai vasi sanguigni.
• Anti-batterico, anti-virale ed anti-fungicida.

Squali e Immunità
Gli scienziati hanno studiato gli squali ed il loro stupefacente sistema immunitario da oltre 70 anni. Teoricamente tutte le specie di squalo hanno fama di avere una straordinaria resistenza alle infezioni incluso lo sviluppo dei tumori. In 25 anni di ricerca biologica marina, lo Smithsonian Institute ha trovato un solo caso di tumore maligno in oltre 25.000 squali studiati, considerando che un essere umano ogni quattro contrae un cancro. (squalo 1/25.000 – uomo 1/4)

Cartilagine di Squalo contro Olio di Fegato di Squalo
Per qualche tempo, in passato, si pensò che la potenza immunitaria dello squalo fosse dovuta alla sua cartilagine. Oggi gli scienziati hanno provato che è l’olio prodotto dal fegato dello squalo – NON la cartilagine – che contiene gli Alchigliceroli, gli elementi principalmente responsabili della sua incredibile immunità contro le malattie. È stato inoltre stabilito che il fegato di alcune specie di squalo reperibili in acque fredde e profonde, in particolare lo squalo della Groenlandia, è eccezionalmente ricco di Alchigliceroli.

Lo Squalo della Groenlandia – Somniosus Microcephalus
Lo Squalo della Groenlandia, anche conosciuto come lo Squalo Dormiente, o Somniosus Microcephalus, nuota nelle acque Artiche dell’Atlantico settentrionale ad una profondità di circa 1.000 – 1.200 metri. Il fegato dello Squalo Groenlandese è circa un terzo della dimensione e del peso dell’intero animale e può fornire fino a 220 chilogrammi di olio, contenenti più del 30% di Alchigliceroli.



2018-02-25
© 2018 EuroHealth®