EuroHealth%reg;
EuroHealth®
 
   
EuroHealth%reg; EuroHealth%reg; EuroHealth%reg; EuroHealth%reg; EuroHealth%reg;
MELATONIN   [Print this page]

Che cosa è la Melatonina?
La Melatonina è un ormone di tipo paracrino che si trova in tutte le forme di vita sulla terra. Negli esseri umani, è secreta principalmente dall’Ipofisi, una ghiandola grande circa come un pisello, situata nel centro del cervello, ma anche prodotta nello stomaco e nell'occhio. La secrezione di Melatonina avviene durante la notte, in risposta all’oscurità, ha il suo apice nel mezzo della notte e gradualmente diminuisce durante la seconda metà. La sintesi ed il rilascio di Melatonina è inibita dalla luce. Per questo motivo la Melatonina è stata chiamata "l'ormone dell’oscurità". La produzione di Melatonina si alza nella pubertà, poi diminuisce molto rapidamente, tant’è che nei soggetti oltre i 50 anni, arriva a secernere solo un decimo dell'importo secreto in pubertà.

A proposito della Melatonina
La Melatonina è metabolizzata velocemente, principalmente nel fegato ed è espulsa nell'urina. È un ormone solubile sia nel grasso che nell'acqua, il rischio di iperdosaggio è quindi minimo. Abbiamo detto che la secrezione di Melatonina declina con l'età. Invecchiando l’Ipofisi rapidamente si logora, a causa di un'accumulazione eccessiva di calcio, conosciuta come calcificazione. I livelli di Melatonina prodotti dall’ipofisi sono abbondanti nei bambini, aumentano un po' prima della pubertà e poi diminuiscono costantemente, cioè fino ai minimi livelli della vecchiaia.

Che cosa fa la Melatonina?
La Melatonina ricopre molteplici ruoli nel nostro corpo; regola l'orologio biologico del corpo e la secrezione di altri ormoni corporei importanti, governanti il processo di invecchiamento; migliora il sonno regolando i ritmi circadiani, neutralizza l'insonnia ed il ritardo nel prendere sonno; aiuta il sistema immunitario; ha un’importantissima azione antiossidante che combatte la formazione dei famigerati radicali liberi; migliora la deficienza mentale nel morbo di Alzheimer; migliora le funzioni articolari in soggetti affetti da artrite; migliora l’efficienza dei sistemi riproduttivo e cardiovascolare. La Melatonina inoltre migliora la salute generale quando si invecchia ed allevia i sintomi di TRISTEZZA (disordine affettivo stagionale). In alcuni studi di laboratorio ha mostrato un’azione ritardante nello sviluppo di varie cellule cancerogene, in particolar modo in merito al tumore alla prostata e al seno. La Melatonina è conosciuta per essere un antiossidante estremamente potente e vasto,che protegge ogni parte della cellula ed ogni cellula nel corpo, compreso le cellule del cervello. Gli antiossidanti sono cruciali per la nostra salute, poiché sbarazzano il corpo delle molecole pericolosamente reattive denominate radicali liberi. Ora sappiamo che oltre 100 malattie sono dovute ai radicali liberi, tra cui le cataratte, la malattia maculare degenerativa, il morbo di Alzheimer, il Parkinson, l'artrite, vari tipi di cancro e perfino il processo di invecchiamento stesso.
L’integrazione di Melatonina i relativi benefici
La melatonina come integratore alimentare deve essere prodotta sinteticamente, pur essendo identica all'ormone naturale ed ha molti benefici. La "Melatonina naturale" (spesso derivata dall’Ipofisi dei bovini) dovrebbe essere evitata a tutti i costi perche può contenere impurità nocive.

Quali sono i benefici della Melatonina supplementare?

  • I Insonnia/jet–lag.
    La Melatonina come integratore alimentare è un rimedio efficace per chi ha problemi di insonnia, male-adattamento a turni di lavoro e jet-lag, ovvero il cambio di fuso orario si presenta dopo i voli attraverso transoceanici. È caratterizzato da disturbi del sonno, affaticamento durante il giorno ed efficienza mentale ridotta.

    Secondo Patrick Quilin, Ph.D., R.D., C.N.S., vice presidente della “Nutrition for Cancer Treatment Centers of America”: "...trenta milioni di americani hanno regolarmente disturbi del sonno…di quest,i cinque milioni soffrono di insonnia…le persone che dormono meno di sei ore per notte sono in peggiori condizioni di salute e hanno una percentuale di mortalità più alta del 70%”.


  • SAD (Seasonal Affective Disorder)
    È stato dimostrato che la Melatonina è molto efficace anche in soggetti con problemi di SAD (Seasonal Affective Disorder), ovvero Disordine Affettivo Stagionale una particolare forma depressiva lieve, associata a spossatezza e malumore, causata dallo scompenso dei ritmi circadiani.


  • Sul Sistema Immunitario
    La Melatonina mitiga gli effetti dello stress e riduce il declino del sistema immunitario che accompagna periodi di grande stress. Ricerche scientifiche hanno dimostrato l’efficacia della Melatonina nella cura del Cancro, nel rallentare il progredire dell’AIDS, nel rafforzare l’organismo contro gli attacchi del freddo e nel proteggere il sistema immunitario dagli effetti tossici della chemioterapia.

    Vari studi rivelano che gli integratori di Melatonina possono ristabilire la funzione del Timo, stimolare e aumentare la produzione di Linfociti T, importanti per le nostre difese naturali, e aumentare l’attività anti-tumorale dell’organismo, soprattutto in pazienti in uno stadio avanzato della malattia.
    L’utilizzo di Melatonina può dare risultati soddisfacenti nella cura di molte altre malattie e condizioni quali Ipertensione, Colesterolimia, varie tipologie tumorali, Autismo, Epilessia, Emicrania, Fetal Alcohol Sindrome e Morbo di Alzheimer.


  • Longevità/effetto anti-età/qualità della vita
    La Melatonina ha grandi proprietà anti-invecchiamento. Secondo vari esperti ricercatori la Melatonina svolge varie funzioni vitali all’interno dell’organismo e quindi prolunga la durata della vita. E’ considerata “Il Poliziotto dei Poliziotti”, in quanto regola la secrezione di altri importantissimi ormoni, governa l’organismo in generale e infine anche il processo di invecchiamento. Molte persone assumono integratori di Melatonina ogni giorno per questo motivo piuttosto che per problemi del sonno o insonnia. In questo caso un dosaggio di 0,2 - 1,0 mg è normalmente sufficiente.


  • La Melatonina e i Tumori
    Anche se i risultati di studi clinici che prevedono l’utilizzo di Melatonina nella cura di Tumori non sono ancora definitivi si può comunque affermare che può essere molto utile in associazione ai trattamenti tradizionali come chemio- e radio-terapia, come supporto del Sistema Immunitario. Se l’aiuto derivi dalle proprietà antiossidanti o da altri meccanismi della Melatonina non è sempre chiaro. Sono necessarie altre ricerche. Vari studi clinici sugli effetti della Melatonina nella cura di Tumori sono tuttora in corso in tutto il mondo.



La Melatonina è sicura da usare
Non sono stati riscontrati effetti collaterali in associazione all’assunzione di integratori alimentari di Melatonina nelle dosi consigliate. La Melatonina è una delle sostanze meno tossiche fino ad ora conosciute. Gli unici effetti collaterali in caso di dosaggi molto elevati possono essere sonnolenza e brevi tempi di reazione.
Steven Block, autore di “Rimanere giovani con la Melatonina” ha prescritto integratori di Melatonina a 300 pazienti e “non ha mai registrato effetti indesiderati”.


Melatonin contro i tradizionali Sonniferi
Diversamente dai tradizionali Sonniferi, gli integratori di Melatonina inducono un sonno naturale e fisiologico e aiutano a ripristinare l’orologio biologico interno. Incidono sul tempo che una persona impiega per addormentarsi, sulla durata e sulla qualità del sonno e aiutano a ripristinare il sopraccitato l’orologio biologico interno, il cosiddetto Ritmo Circadiano.

Quale è il dosaggio raccomandato?
I ricercatori che studiano la Melatonina devono ancora determinare il dosaggio ottimale a seconda dei diversi usi e delle diverse indicazioni. I bisogni individuali possono comunque variare a seconda delle differenze nel metabolismo.

Anche se il rischio di sovradosaggio è molto basso, per non dire inesistente (la Melatonina è idrosolubile e la quantità in eccesso viene eliminata nelle urine, come avviene del resto per la Vitamina C). Durante uno studio clinico fu somministrato ad alcune donne un dosaggio giornaliero si 6 grammi (ovvero 2000 volte superiore a quello raccomandato!) per un lungo periodo di tempo (9 mesi) senza la comparsa di alcun effetto collaterale. Persone giovani e in buone condizioni di salute che assumono integratori di Melatonina regolarmente per regolare il processo di invecchiamento necessitano 0.2-1 mg al giorno; 1-3 mg è la dose adeguata per disturbi del sonno/Jet Lag o per persone anziane, mentre per persone con gravi disturbi del sonno e persone con malattie diagnosticate un dosaggio di 3-6 mg è normalmente consigliato.


Quando si consiglia di assumere Melatonin
Assumere sempre la Melatonina di notte. Non assumere Melatonina durante il giorno se non sotto consiglio del proprio medico curante. L’assunzione di Melatonina durante il giorno può dare effetti indesiderati, tra cui lo sconvolgimento dell’orologio interno causando sonnolenza, aumentando così il rischio di incidenti.
2018-10-15
© 2018 EuroHealth®