EuroHealth%reg;
EuroHealth®
 
   
EuroHealth%reg; EuroHealth%reg; EuroHealth%reg; EuroHealth%reg; EuroHealth%reg;
PREGNENOLONE   [Print this page]

Il Superormone per il vostro cervello
Rinforzatore potente di memoria, allevia l'artrite, antideprimente; convertiti a progesterone e a DHEA (dehydroepiandrosterone).

Cosa è il Pregnenolone?
Il Pregnenolone è un ormone prodotto principalmente dalle ghiandole surrenali ma anche dal cervello, dal fegato, dalla pelle, dai testicoli e dalle ovaie. All’interno dell’organismo il Pregnenolone è usato sotto forma di Pregnenolone oppure viene convertito in DHEA (DeHydroEpiAndrosterone) che, a sua volta viene convertito in Androgeni (ad es. Testosterone, Estrogeni e altri Steroidi e attraverso altri processi in Progesterone).
In totale più di 150 differenti ormoni streroidei sono prodotti all’interno del corpo umano a partire dal Pregnenolone – crea un’intera sinfonia di ormoni – in breve “La Sinfonia della Vita”. E’ interessante notare che uomini e donne metabolizzano il Pregnenolone in modo differente: negli uomini il metabolismo del Pregnenolone favorisce la formazione di Testosterone mentre invece nelle donne è favorita la formazione di Estrogeni.

Riguardo al Pregnenolone
Se il DHEA può essere definito “L’Ormone Materno”, il Pregnenolone può essere definito “L’Ormone della Nonna”. Il Pregnenolone è stato sintetizzato in laboratorio per la prima volta nel 1934. Con l’avanzare dell’età la naturale secrezione di ormoni, incluso il Pregnenolone, enzimi e altre importanti sostanze diminuisce drasticamente – sostanze essenziali per il buon funzionamento di mente e corpo – come succede del resto per altre funzioni altrettanto importanti. A questo proposito ci si potrebbe chiedere: “Qual è l’uovo e quale la gallina in questo caso?”

Come agisce il Pregnenolone?
Ricerche cliniche dimostrano che il Pregnenolone è molto importante per il benessere del cervello e del sistema nervoso e un potente stimolatore delle capacità mnemoniche e di apprendimento – forse il più importante fino ad ore scoperto. E’ inoltre provato che può alleviare le artriti. Il Pregnenolone è stato utilizzato nella cura della depressione, stress, per migliorare l’umore e il senso di benessere generale. Inoltre stimola il pensiero, migliora la concentrazione, stimola l’attenzione e promuove un miglior funzionamento mentale, la creatività, aiuta a pensare meglio e più in fretta, mantenendo le funzioni mentali ad alti livelli, aumentando il desiderio di imparare e provare cose ed esperienze nuove. Il Pregnenolone può anche influenzare i livelli di energia (psichica). Vari studi hanno dimostrato che ha effetti positivi su: Morbo di Alzheimer, la Sclerosi, il Morbo di Parkinson, Attacchi Apoplettici, Sindrome da Fatica Cronica, Diabete ma anche Malattie Autoimmuni come Lupona e Sclerodermia, disturbi al cuore, sviluppo muscolare, il Sistema Immunitario, alti livelli di Colesterolo nel sangue, vista e udito, PSM, Iperplasia alla Prostata, pelle e perdita di peso.
Il Pregnenolone ha inoltre dato ottimi risultati nel trattamento di lesioni alla spina dorsale e al sistema nervoso causate da incidenti o patologie. Entro breve si potrà dire con certezza che il Pregnenolone è molto efficace nel regolare il processo di invecchiamento e aumentare la longevità e gioca un ruolo molto importante all’interno della qualità della vita. All’interno dell’organismo il Pregnenolone si converte in Progesterone e via DHEA (DeHydroEpiAndrosterone) in Testosterone e Estrogeni. Altri studi sono necessari per conoscere con esattezza gli effetti sul corpo umano.

Quali sono i benefici degli integratori di Pregnenolone?

  • Sul cervello
    Il Pregnenolone ha un importante ruolo per la salute del cervello. Per i comprovati effetti del Pregnenolone sui processi chimici cerebrali, si potrebbe utilizzare nella cura di malattie come: Ansia, Disordini Ossessivo-Convulsivi, Demenza, disturbi maniaco-depressivi, Morbo di Alzheimer, Morbo di Parkinson e il processo di invecchiamento in generale che risulterebbe in: migliore memoria, umore, benessere, tranquillità, felicità, capacità di pensiero, attenzione, energia (psichica), creatività, vista e capacità di linguaggio.


  • Sullo Stress
    Lo Stress – indipendentemente dalla causa – provoca elevati livelli di cortisol, che a sua volta aumenta i livelli di zuccheri nel sangue, inibisce il Sistema Immunitario, diminuisce il livello di calcio (che può degenerare in Osteoporosi). Il Pregnenolone, specialmente in associazione alla Melatonina, ha dimostrato di essere molto efficace nell’alleviamento dello Stress e dei sintomi correlati.


  • Sull’Energia
    Il Pregnenolone ha effetti defatiganti, sia fisiologici (maggior vitalità) che psicologici – maggior energia a livello mentale.



  • Su Vista e Udito
    E’ provato che il Pregnenolone accresce e migliora le percezioni visive e uditive.


  • Sulla terapia di ripristino di Estrogeni e altri Ormoni (ERT/HRT)
    Può il Pregnenolone essere utilizzato al posto del tradizionale ERT/HRT? Secondo le ultime ricerche sì, specialmente sa associato al DHEA (DeHydroEpiAndrosterone) e complementato da ormoni femminili. Occorre solo trovare la giusta combinazione di integratori di ormoni a seconda del singolo individuo (Pregnenolone, DHEA, Melatonina, ecc.), gli ormoni da sostituire (ad es. Estrone, Estriol, Estradiol) e le varie proporzioni. Ulteriori ricerche sono comunque necessarie ma sono anche stati fatti enormi passi in avanti e le informazioni fornite dalla letteratura, presenti in questo foglietto illustrativo, possono essere considerate “sicure ed efficaci”.



  • Su artrtiti e disturbi immunici
    L’assunzione di Pregnenolone in pazienti affetti da Spondilite, Lupona, Osteoporosi,


  • Artrite Reumatoide Aiuto neurologico
    Il Pregnenolone è inoltre stato utilizzato nella cura del Morbo di Alzheimer, Sclerosi Multipla (MS), danni al Sistema Nervoso, Morbo di Parkinson e Attacchi apoplettici.


  • Depressione
    Il Pregnenolone è stato utilizzato con successo per neutralizzare varie tipologie di depressione.


  • Altre indicazioni
    Il Pregnenolone è stato utilizzato nella cura del Morbo della Fatica Cronica (“CFS”), Morbo di Addison, per alti livelli di colesterolo, deficienze del Sistema Immunitario e per migliorare l’aspetto della pelle.


  • Azione anti-età/benessere generale/qualità della vita/longevità
    Senza considerare se il Pregnenolone possa allungare la vita o meno, è evidente che ha delle applicazioni terapeutiche molto importanti e, utilizzato correttamente, può migliorare la qualità della vita e posporre i segni dell’invecchiamento, migliorando nel contempo la salute e il senso di benessere generale. Moltissime ricerche sono tuttora in corso e riusciranno a darci maggiori informazioni a proposito degli effetti a lungo termine.


Il Pregnenolone è sicuro da usare?
Non sono stati riscontrati effetti collaterali in associazione all’assunzione di Pregnenolone nelle dosi consigliate (vedi di seguito). Non è tossico anche se preso in dosi molto elevate per un lungo periodo di tempo. Il Pregnenolone è compatibile con (e non causa interazioni negative) la maggior parte dei farmaci, integratori alimentari, prodotti e cibi naturali se assunto secondo le dosi raccomandate.

Pregnenolone e DHEA in associazione
Anche se il Pregnenolone è un precursore del Progesterone e del DHEA che, a loro volta, sono precursori di altri ormoni, ad esempio gli ormoni sessuali (Testosterone ed Estrogeni tanto per nominarne alcuni), è comunque importante sapere che con l’invecchiamento il ritmo di conversione del Pregnenolone in altri ormoni rallenta molto più che non l’effettiva produzione di ormoni da parte dell’organismo. Quando si invecchia, gli enzimi che dovrebbero governare la conversione del Pregnenolone in DHEA sono prodotti a un ritmo molto più lento che non la secrezione degli ormoni stessi. In questo caso un “Cocktail di ormoni”, un mix di questi ormoni è quindi preferibile. Sia il Pregnenolone (principalmente per le sue funzioni sulla memoria/attenzione, sullo stato d’animo/benessere, in caso di artriti e per il sistema nervoso/stimolazione delle cellule della colonna vertebrale/rigenerazione) che il DHEA (per le sue conosciute benefiche funzioni psicologiche) possono, e in molti casi dovrebbero, essere presi insieme secondo i dosaggi raccomandati.


Quale è il dosaggio raccomandato?
A meno che non ci siano diverse indicazioni da parte del proprio medico curante, solo persone con più di 40 anni dovrebbero assumere questo prodotto, in quanto i livelli di Pregnenolone in persone più giovani sono normalmente sufficienti. Assumere 10-15 mg al giorno o diversamente su consiglio del medico. Prendere una compressa al mattino a stomaco vuoto. Per un uso prolungato occorre consultare un dottore al fine di stabilire il dosaggio giornaliero. In persone adulte e senza particolari problemi il dosaggio raccomandato è di 10 mg per persone di 40 anni di età, 25 mg per persone oltre i 50 anni e 50 mg per persone oltre i 60 anni. I livelli di Pregnenolone nel sangue dovrebbero essere misurati regolarmente – specialmente in soggetti giovani – per determinare se il dosaggio è adeguato.
2018-01-24
© 2018 EuroHealth®